Dimagranti galenici :  40 al bando

Pubblicata il: 5 gennaio 2017

Autore: Francesco Paolo DE LIGUORO

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 gennaio 2017 il Decreto del 22/12/2016 che vieta la prescrizione al medico e la preparazione galenica al farmacista, di farmaci utilizzati a scopo dimagrante che contengono diversi principi attivi.
Tale divieto è stato esteso, a scopo cautelativo, anche per alcune sostanze finora utilizzate dai farmacisti per preparazioni galeniche sempre a fini dimagranti, il tutto in attesa di evidenze scientifiche che ne dimostrino la sicurezza anche in associazione.

I 40 principi attivi vietati, tra i quali molte sostanze comuni, sono: - sertralina
- buspirone
- acido ursodesossicolico
- pancreatina f.u. ix ed.
- 5-idrossitriptofano
- te' verde e.s. caffeina
- citrus aurantium e.s. sinefrina
- fucus e.s. iodio totale
- tarassaco e.s. inulina
- aloe e.s. titolato
- boldo e.s. boldina
- pilosella e.s. vitex
- teobromina
- guarana' e.s. caffeina
- rabarbaro e.s. reina
- finocchio e.s.
- cascara e.s. cascarosidi
- 1-(beta-idrossipropil) teobromina
- acido deidrocolico
- bromelina
- caffeina
- cromo
- d-fenilalanina
- deanolo-p-acetamido benzoato
- fenilefrina
- fucus vesciculosus estratto secco
- L-(3 acetiltio-2(S)-metil propionil)-L-propil-L-fenilalanina
- senna
- spironolattone
- teobromina
- L-tiroxina
- triiodotironina
- zonisamide
- naltrexone
- oxedrina
- fluvoxamina
- idrossizina
- inositolo
- L-carnosina
- slendesta

Questa nuova "stretta di vite" del Ministero della Salute, si va ad aggiungere alla precedente del 2015 quando già erano state vietate altre 10 sostanze sempre utilizzate per preparazioni galeniche a scopi dimagranti.


 

 

  
Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie.