Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli (Reg. n° 32 del 30.3.11) - Direttore Responsabile: Francesco Paolo DE LIGUORO
 
... il portale della MediCoop VESEVO
HOME | Cooperativa |

Sindacato

|

M.M.G.

|

Videoguide

|

Web-TV

|

Tempo libero

|

Download


Archivio notizie
MediCoop VESEVO
ASL Na 3 Sud
Forum
Utilities
Album fotografico
Vecchio sito
Pubblicità
 
medicidiercolano.it: la nuova interfaccia grafica. Qual'é il tuo giudizio ?
Positivo
Preferivo l'altro
Negativo
Indifferente


Leggi i risultati
 
Cerca nel sito
 

Le rubriche

Prevenzione cardiovascolare
 
Angolo della dietetica
 
Meteo a Napoli
 
 
MediCoop VESEVO è su
 
  66° Congresso Nazionale della FIMMG-METIS Utenti online : 1189

(dai nostri inviati Francesco Paolo DE LIGUORO e Mario ESPOSITO)

Sabato 8 ottobre, nella splendida cornice del Tanka Village di Villasimius, in Sardegna, si è concluso il 66° Congresso Nazionale della FIMMG-Metis dal titolo : “La Medicina Generale nel terzo millennio”, che ha visto la partecipazione di circa 1500 delegati, in rappresentanza degli oltre 27.000 medici di famiglia iscritti alla Federazione.

Workshop e corsi di aggiornamento scientifico e professionale su argomenti di grossa attualità, hanno fatto da corollario alle tematiche sindacali che hanno visto il momento clou nella giornata di giovedì 6 ottobre, giorno in cui si è tenuta la relazione del Segretario Generale Nazionale Giacomo Milillo e che ha visto tra i tanti interventi  delle Istituzioni e della politica, la partecipazione del Ministro della Salute Ferruccio Fazio, il Presidente della FNOMCeO Amedeo Bianco e l'intervento in videoconferenza, del Ministro del Lavoro  e delle Politiche Sociali Maurizio Sacconi.

L'attuale situazione di crisi, non solo economica, e non solo del nostro Paese, che continua ad aggravarsi giorno dopo giorno, e le incognite che il futuro potrebbe riservare alla Categoria medica, sia a breve che a medio termine, hanno fatto da sfondo agli interventi che si sono succeduti.

Per quanto riguarda la relazione del Segretario nazionale, consultabile in toto cliccando qui , questi ha ricordato che è dal 2006 che si è incominciato a parlare di Ri-fondazione della Medicina Generale come proposta di cambiamento per superare specifiche e argomentate criticità che, di fatto, hanno impedito alla Medicina Generale di evolvere nell'interesse dei cittadini e del sistema sanitario.

Milillo ha sottolineato come siano prevalentemente tre gli obiettivi fondamentali che il Sindacato dovrà perseguire nei prossimi anni, ovvero:
- l'accesso e il ruolo unico dei medici di Medicina Generale per aumentare la propria flessibilità e rendere possibile il lavoro di squadra in modo tale da poter offrire alla Categoria dei medici di Medicina Generale delle prospettive che risultino essere professionalmente più motivanti;
- il consolidamento del ruolo e delle funzioni delle Aggregazioni Funzionali Territoriali come Unità di Medicina Generale, quale superamento del tradizionale associazionismo;
- ed infine, la ristrutturazione del compenso per distinguere il legittimo onorario dal finanziamento dell'organizzazione e delle attività e ridimensionare o, meglio superare completamente, la concorrenza sulle scelte.

Inoltre, ha sottolineato, come il blocco del rinnovo dell'Accordo Collettivo Nazionale (ACN) fino al 2014, impedisca tra l'altro quel minimo “ristoro economico” che andrebbe in parte a sostenere i sempre maggiori costi per i fattori di produzione dell'assistenza, destinati inoltre sempre più ad aumentare in proporzione maggiore rispetto al passato. Un esempio per tutti i costi di gestione dei software informatici indispensabili attualmente per l'esercizio della professione.

Milillo, inoltre, nel corso della sua relazione ha ribadito come il prossimo ACN dovrà anche definire con assoluta chiarezza ruolo e contenuti degli Accordi Nazionali, Regionali e Aziendali, affinché non si realizzino sovrapposizioni e venga garantita una minima coerenza fra i contenuti dei diversi livelli, nel rispetto delle competenze di ciascuno.
Dovrà essere introdotto il nuovo profilo professionale dell'Assistente di Studio del medico di famiglia, nuova figura che dovrà affiancarsi al Collaboratore di studio ed all'infermiere di ambulatorio.

Tutto ciò sarà necessario per poter affrontare le sfide che l'aumento della popolazione anziana, di malati cronici e di non autosufficienti comporta e che richiederà nel terzo millennio una Medicina Generale in grado di offrire, attraverso la presa in carico 24h, il personale di studio qualificato, la tecnologia informatica, l'uso di diagnostica di primo livello, una offerta competitiva nella realizzazione della medicina di iniziativa oltre che in quella, sempre necessaria, di attesa.

In particolare, rispetto alla sfida della cronicità, MIlillo ha sottolineato che "la Medicina Generale si candida a gestire in modo completo l'intero processo assistenziale dei malati cronici, della domiciliarità e delle cure intermedie, in un'ottica centrata sul bisogno della persona e non della malattia."

Particolarmente applaudito il tema dell'e-Health; ancora una volta il Segretario Nazionale ha ribadito che la Medicina Generale non ha resistenze a questo tipo di innovazione e che, al contrario, da sempre la considera strategica per il futuro dell'assistenza e per la valorizzazione del proprio ruolo professionale.

Particolarmente applaudito il passaggio quando Milillo ha affermato che è inaccettabile che i costi indispensabili a questa innovazione siano assegnati ai soli professionisti, lasciati soli a sostenere le giuste spese sostenute dalle Software house nell'implementazione dei programmi, mentre puntualmente i meriti siano assegnati alla pubblica amministrazione.

Una "tiratina di orecche" è stata rivolta anche alle Software house: queste troppo spesso, dimenticano che i medici sono i loro clienti finali e pertanto hanno diritto ad essere considerati tali in tutte le fasi del rapporto e non solo in quella del pagamento. Sarà quindi indispensabile - ha continuato Milillo - costruire un nuovo rapporto che chiarisca i ruoli delle Regioni, dei medici e delle Software house, altrimenti la Categoria dovrà prendere in seria considerazione, nonostante le difficoltà, l'ipotesi di garantire direttamente i prodotti indispensabili ai medici superando il concetto della licenza individuale.

Infine, per quanto riguarda la spesa farmaceutica, nel sottolineare che i farmaci a brevetto scaduto andrebbero preferiti sempre, quando possibile, sarebbe opportuno che i medici apponessero sulle ricette sempre la dicitura "NON SOSTITUIBILE" sia che prescrivano un farmaco a brevetto scaduto con brand, sia che prescrivano un farmaco generico, in quanto soprattutto per quest'ultimi, pur dando per assolutamente verificata la bioequivalenza, nessun prodotto comunque potrà essere mai definito identico ad un altro solo perché contiene lo stesso principio attivo.
Quindi è inaccettabile, di fatto, il principio della sostituibilità fra farmaci generici che, purtroppo, troppo spesso viene attuato nelle farmacie.

Previdenza, 118 e concorso "Progetto Giovani" sono state le ulteriori tematiche trattate nel corso della Relazione.

Comunque l'intero intervento è consultabile cliccando qui .
E nel congedarsi, tutti i delegati sono stati salutati con l'augurio del cambiamento, dal momento che la resistenza al cambiamento, la difesa rigida delle posizioni del passato e la nostalgia, costano e costeranno alla Categoria molto più di quanto potrà essere prodotto.

 

Filmato del Congresso
 


Web TV


Guest book
 


Sondaggi

Il nostro è un sito ... VIVO:
accendi le casse !
 

Previsioni del tempo a Napoli ?   Cerca nel sito
    
Aggiungimi tra i preferiti   Sceglimi come pagina iniziale
     
Calcola il tuo peso forma   Data presunta del parto
     
Per contattarci   Redazione Testata
     
Tempo libero
Barzellette mediche
 
Album fotografico
 
P O R T O B E L L O
.. il mercatino dell'usato
 
 
LINKS  UTILI
ASL Na 3 Sud Ordine Medici Napoli
FIMMG Ministero della Salute
A.I.F.A. Istituto Super. Sanità
Federfarma Regione Campania
 vai su
Tutti i loghi ed i marchi sono dei rispettivi proprietari.
Policy-Disclaimer

Webmaster dott. DE LIGUORO

© 2015 Powered by
DeLiWeb - 2006-2011