Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli (Reg. n° 32 del 30.3.11) - Direttore Responsabile: Francesco Paolo DE LIGUORO
 
... il portale della MediCoop VESEVO
| | | | | | |

Archivio notizie
MediCoop VESEVO
ASL Na 3 Sud
Forum
Utilities
Album fotografico
Vecchio sito
Pubblicità
 
 

Le rubriche

 
 
 
MediCoop VESEVO è su
 
   
Il tuo indirizzo IP è 23.20.162.200
 
 
Links utili

F.I.M.M.G.

Ministero della Salute

Comune di Ercolano

E.N.P.A.M.

F.N.O.M.C.e O.

MediCoop VESEVO

Notizie ANSA

La Repubblica

Corriere della sera

La Gazzetta dello sport

Meteo
 
 
 
  La fame fisica ed emotiva Utenti online : 1167



Mangiare sano ..... per vivere meglio

 

11 settembre 2011 :

Cari lettori del web, oggi parliamo della Fame ...

Dopo svariate e ripetute occasioni, ho riscontrato che non tutti noi, soggetti normopesi e non, sappiamo distinguere una fame per così dire reale, autentica da una fame emotiva .

Per tali ragione, ritengo utile approfondire tale argomento che sarà oggetto dell'appuntamento odierno con la nostra rubrica "L'angolo della dietetica".

Oggi giorno, troppo spesso, si ricorre ad un abuso eccessivo del cibo, iperalimentandoci, e questo errore coinvolge soggetti di entrambi i sessi e di tutte le età.

Frquentemente ci si avvicina al cibo essenzialmente per alleviare un disagio interno, la noia, la rabbia, la solitudine.
In effetti è pratica comune il ricorso al cibo in veste di ansiolitico, antidepressivo o come un superficiale compagno nei momenti di solitudine: questa è la cosiddetta fame emotiva.

Imparare a riconoscere una fame di tipo "emotiva" da una di tipo "fisiologica" è un ottimo punto di partenza ed un valido aiuto per mettere in pratica quelle che sono le norme per una corretta e sana alimentazione.

La fame emotiva potrebbe essere fatta risalire all’epoca infantile, in cui la madre non distingue se il pianto del bambino è causato dalla fame o da un altro disagio, e sopperisce a questo malessere non ancora identificato, porgendo al figlio il seno o il biberon. Perfino chi sperimenta la fame da tristezza trova conforto nel cibo.
Qualunque evento spiacevole, pertanto, può innescare un tale circolo vizioso.
Il consiglio in tali circostanze può risultare banale, ma è essenziale ribadirlo: la noia, la mancanza di impegni, l’ozio e l’inattività non vanno interrotti con il ricorso all'abuso alimentare; questa dinamica, purtroppo,si svolge con una certa frequenza tra le mura domestiche.

Per evitare questo meccanismo, quindi, è indispensabile imparare a distinguere ciò che è definita fame emotiva dalla fame fisica.

    La fame fisica :

  1. Compare ed aumenta lentamente
  2. E' tollerabile, trascurabile e soprattutto controllabile
  3. E' dettata da un bisogno fisiologico del nostro organismo di introdurre energia
  4. Viene placata da un qualunque alimento, anche da una "banalissima" carota, un finocchio o da una fetta di pane raffermo
  5. Non induce sensi di colpo in colui che mangia
    La fame emotiva :

  1. Compare improvvisamente, in maniera forviante
  2. Ha bisogno di essere immediatamente placata con l’ingestione di un particolare alimento che si considera consolatorio (cioccolata, pane e nutella, patatine, dolci, ecc..)

  3. Deriva da un bisogno esclusivamente psicologico e mentale del soggetto
  4. E' più difficile da placare, in quanto persiste fino all’esaurimento della fonte emotiva che l’ha scatenata

Inoltre, la fame di tipo emotiva è nella maggior parte dei casi una diretta conseguenza di restrizioni dietetiche, al seguito di diete ipocaloriche, o comunque di ripetute privazioni di quegli alimenti, da noi considerati più gustosi. In tali circostanze, benefico ed efficace è il supporto di un nutrizionista, al fine di identificare e riconoscere il proprio modello di alimentazione.
Il sostegno offerto al soggetto in osservazione permetterà in questo modo di intervenire e correggere quei comportamenti talvolta disfunzionali, messi in pratica per sopperire ad uno stato di malessere interiore.

Buona e sana alimentazione a Tutti ed arrivederci al prossimo appuntamento, sempre qui all'Angolo della dietetica.

 
 

Altri articoli pubblicati:

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il nostro è un sito ... VIVO:
accendi le casse !
 

 
    
 
     
 
     
 
     
Tempo libero
 
 
 
 
LINKS  UTILI
 vai su
Webmaster dott. DE LIGUORO

© 2016 Powered by
DeLiWeb - 2006-2011