Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli (Reg. n° 32 del 30.3.11) - Direttore Responsabile: Francesco Paolo DE LIGUORO
 
... il portale della MediCoop VESEVO
HOME | Cooperativa |

Sindacato

|

M.M.G.

|

Videoguide

|

Web-TV

|

Tempo libero

|

Download


Archivio notizie
MediCoop VESEVO
ASL Na 3 Sud
Forum
Utilities
Album fotografico
Vecchio sito
Pubblicità
 
medicidiercolano.it: la nuova interfaccia grafica. Qual'é il tuo giudizio ?
Positivo
Preferivo l'altro
Negativo
Indifferente


Leggi i risultati
 
Cerca nel sito
 

Le rubriche

Prevenzione cardiovascolare
 
Angolo della dietetica
 
Meteo a Napoli
 
 
MediCoop VESEVO è su
 
Il Punto ....  
l'editoriale del Direttore
   
Il tuo indirizzo IP è 23.20.162.200
 


Calcola il Codice Fiscale
 
Links utili

F.I.M.M.G.

Ministero della Salute

Comune di Ercolano

E.N.P.A.M.

F.N.O.M.C.e O.

MediCoop VESEVO

Notizie ANSA

La Repubblica

Corriere della sera

La Gazzetta dello sport

Meteo
 
  Il PUNTO sugli E. C. M. Utenti online : 1115

Ecm: ecco il nuovo sistema. Obbligatori 150 crediti formativi nel triennio 2011-2013

L'ECM è il programma nazionale predisposto dal Ministero della Salute per il riconoscimento istituzionale della formazione professionale in ambito sanitario.

Dal gennaio 2002 è diventato un percorso obbligatorio per tutto il personale sanitario che opera sul territorio nazionale, medico e non medico, dipendente o libero professionista, operante nella sanità sia pubblica sia privata.

Con il nuovo sistema, una delle principali innovazioni è stato il passaggio dall'accreditamento dei singoli eventi all'accreditamento dei Provider che li erogano.

A tutt'oggi, 18 aprile 2012, i Provider provvisoriamente accreditati, presenti in apposito Albo, pubblicamente consultabile sul sito dell'AGENAS, sono 908 ed essi sono responsabili dei propri prodotti formativi offerti, avendo il compito di assegnare direttamente i relativi crediti ECM ai partecipanti agli eventi, impegnandosi a garantirne la qualità, la trasparenza, la correttezza e l'efficacia.

L'Accordo Stato-Regioni del 1° agosto 2007 ha stabilito che i Provider possano chiedere l'accreditamento regionale o nazionale e tutti i soggetti, sia privati sia pubblici, possono chiedere di divenire provider, purché siano dotati dei requisiti stabiliti dal Ministero e non ricadano nei casi di incompatibilità per conflitto di interesse, come stabilito dal D. Lgs. 229/99.

Gli Enti accreditanti sono la Commissione nazionale per la formazione continua, le Regioni e le Province autonome, eventualmente anche attraverso Organismi da queste appositamente deputati.

Andando nel dettaglio, al termine di ogni evento formativo, il Provider provvede al rilascio dei crediti ai partecipanti ed ha l'obbligo di comunicare all'Ente accreditante e al Co.Ge.A.P.S. (Consorzio della Gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie) i crediti ottenuti da ogni partecipante, sia esso discente o docente.
Per approfondire sui compiti istituzionali del CoGeAPS invito i visitatori a consultare l'indirizzo www.cogeaps.it.

Volendo invece conoscere il numero di crediti accreditati a tutt'oggi, ogni singolo professionista, dovrebbe rivolgersi al proprio Ordine, Collegio o Associazione che, attraverso i dati forniti dal Consorzio, è tenuto alla registrazione e certificazione del numero dei crediti formativi.

Difatti secondo quanto stabilito dall'Accordo Stato Regioni del 5 Novembre 2009 è compito del Co.Ge.A.P.S. (Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie), organismo che riunisce le Federazioni Nazionali degli Ordini e dei Collegi e le Associazioni dei professionisti della salute che partecipano al programma di Educazione Continua in Medicina, la gestione dell'anagrafe centralizzata, mentre è invece compito degli Ordini, Collegi e Associazioni professionali, certificare i crediti ECM acquisiti dagli iscritti.

Va però sottolineato che purtroppo, non tutti gli Ordini sono già in grado di certificare i crediti ottenuti dai singoli iscritti e tra questi è mancante, a tutt'oggi, lo stesso Ordine dei Medici-Chirurghi di Napoli.

Per quanto riguarda gli eventi formativi previsti dal programma ECM, questi si dividono in attività formative residenziali (che si svolgono in strutture fisiche) ed attività formative a distanza, ovvero le cosiddette FAD, eventi formativi che si svolgono per via telematica.

Va inoltre detto, che un documento ampio e articolato che riassume e definisce tutte le norme prodotte nel passaggio tra la prima fase Ecm, quando venivano accreditati i singoli eventi, e la situazione attuale, che prevede l'accreditamento dei provider, introducendo anche alcune novità, è stato messo a punto da tecnici dell'Agenas, del Ministero e delle Regioni, e verrà presentato, presumibilmente, entro la fine del mese di aprile alla Conferenza Stato Regioni. Eccolo

Nel documento è confermato che per ogni anno i professionisti dovranno acquisire un minimo di 25 crediti e un massimo di 75, per un totale di 150 crediti formativi nel triennio 2011-2013, e sarà possibile farsi riconoscere anche un massimo di 45 crediti riportati dal triennio precedente 2008-2010.

E' chiarito, inoltre, che nel corso del triennio 2011-2013 si potranno acquisire un numero massimo di 90 crediti ECM con la formazione a distanza.

Per quanto riguarda invece le attività di docenza, i docenti e i relatori in eventi o progetti formativi aziendali accreditati ai fini ECM avranno diritto a soli due crediti formativi per ogni ora effettiva di docenza, ed i crediti potranno essere acquisiti solo in considerazione delle ore effettive di lezione, ovvero i crediti non potranno essere frazionati o aumentati in ragione di un impegno inferiore o superiore ai sessanta minuti. Pertanto, ad esempio, un'ora e trenta minuti di docenza darà diritto al relatore a soli due crediti formativi; una lezione di quaranta minuti non potrà essere presa in considerazione, né sarà possibile cumulare frazioni di ora per docenze effettuate in eventi diversi.

Per concludere, un aspetto che invece desta una certa apprensione tra i Professionisti, è dettata dalla possibile introduzione di sanzioni per coloro che non si aggiornano.

Difatti, lo stesso ministro della Salute Renato Balduzzi nell'esigenza di rendere più stringente il sistema di formazione continua dei professionisti sanitari, sarebbe orientato in questa direzione.
Va inoltre sottolineato che la misura sanzionatoria era esplicitamente già prevista nel Decreto Tremonti dell'estate 2011.
"La violazione dell'obbligo di formazione continua - recita infatti l'articolo 3 del provvedimento - determina un illecito disciplinare e come tale è sanzionato sulla base di quanto stabilito dall'ordinamento professionale che dovrà integrare tale previsione".

In sostanza: nella riforma degli ordinamenti professionali, che lo stesso Decreto impone sia attuata entro l'estate 2012, dovranno rientrare anche sanzioni per i professionisti sanitari che non conseguono i crediti Ecm previsti dalle norme.
E come se non bastasse, tutte queste misure sono confermate, anche nella prescrizione dei tempi, dalla manovra salva Italia del Governo Monti.

Insomma, la parola d'ordine è aggiornarsi, aggiornarsi, aggiornarsi !!!

Ma con la palese crisi delle Aziende farmaceutiche sempre meno propense a sponsorizzare eventi e la sancita NON obbligatorietà delle ASL a realizzare i corsi di aggiornamento, chi si dovrà sobbarcare i futuri costi per gli aggiornamenti professionali ?
Indovinate un pò ... ?

Il Direttore della Testata Giornalistica
F.P.D.L.

 
 
Archivio "Il PUNTO"
 
 


Web TV


Guest book
 


Sondaggi

Il nostro è un sito ... VIVO:
accendi le casse !
 

Previsioni del tempo a Napoli ?   Cerca nel sito
    
Aggiungimi tra i preferiti   Sceglimi come pagina iniziale
     
Calcola il tuo peso forma   Data presunta del parto
     
Per contattarci   Redazione Testata
     
Tempo libero
Barzellette mediche
 
Album fotografico
 
P O R T O B E L L O
.. il mercatino dell'usato
 
 
LINKS  UTILI
ASL Na 3 Sud Ordine Medici Napoli
FIMMG Ministero della Salute
A.I.F.A. Istituto Super. Sanità
Federfarma Regione Campania
 vai su
Tutti i loghi ed i marchi sono dei rispettivi proprietari.
Policy-Disclaimer

Webmaster dott. DE LIGUORO

© 2016 Powered by
DeLiWeb - 2006-2011