Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli (Reg. n° 32 del 30.3.11) - Direttore Responsabile: Francesco Paolo DE LIGUORO
 
... il portale della MediCoop VESEVO
HOME | Cooperativa |

Sindacato

|

M.M.G.

|

Videoguide

|

Web-TV

|

Tempo libero

|

Download


Archivio notizie
MediCoop VESEVO
ASL Na 3 Sud
Forum
Utilities
Album fotografico
Vecchio sito
Pubblicità
 
medicidiercolano.it: la nuova interfaccia grafica. Qual'é il tuo giudizio ?
Positivo
Preferivo l'altro
Negativo
Indifferente


Leggi i risultati
 
 
 

Versione mobile

 
 
  Pillole fiscali: nuova imposta di bollo Utenti online : 1717

Con la L. 71/2013 pubblicata sulla G.U. n. 147 del 25/06/2013 entra in vigore l'aumento dell'imposta di bollo.
Necessita qualche riscontro in merito all'importo che da euro 1,81 è passato ad euro 2,00.

Il maggior introito è finalizzato alla copertura finanziaria della ricostruzione privata nei comuni interessati dal sisma in Abruzzo.

L'aumento afferisce alle parcelle/fatture emesse dal Professionista Medico, per le somme superiori ad euro 77,47.

Chiaramente questo nuovo importo entra a pieno regime per le parcelle/fatture emesse a datare dal giorno 26 Giugno 2013.
I rivenditori abilitati già da questa data rilasceranno la nuova marca da bollo con l'importo pari ad euro 2,00.
Sicuramente l'attento Professionista Medico ancora in possesso delle marche da bollo di euro 1,81, potrà chiedere l'emissione di una marca da euro 0,19 a completamento dei 2,00 euro, per poterle utilizzare.

E' d'obbligo ricordare che vi è sanzione qualora il Professionista Medico emetta oggi parcella senza marca da bollo da euro 2,00, ma con vecchio importo, in questo caso scatta una sanzione che va dal 100% al 500% della maggiore imposta dovuta e cioè 0,19 euro, ma si può optare per il ravvedimento operoso, che dà la possibilità di applicare una ridotta sanzione pari al solo 1/10 del minimo se il pagamento avverrà entro trenta giorni.

Per quanto concerne la responsabilità ai sensi dell'attuale normativa, l'obbligo è sempre a carico del Professionista Medico che emette la parcella/fattura.
Qualora il paziente riceve dal Professionista Medico una parcella/fattura carente dell'imposta di bollo, ora pari ad euro 2,00, qualora l'importo supera euro 77,47 risulta solidalmente responsabile del pagamento della differente imposta.

Giova riscontrare alcune note in tema d'imposta di bollo e cioè:

•  Il Professionista Medico è sempre obbligato ad apporre marca da bollo da euro 2,00 quale la prestazione sanitaria sia superiore ad euro 77,47.

•  La data della marca non può mai essere posteriore a quella della parcella/fattura emessa.

•  L'imposta di bollo deve essere apposta al momento dell'emissione della parcella/fattura.

•  La marca va sempre apposta solo sulla copia data al cliente con la dicitura "Marca su originale&".

•  La marca non serve più annullarla in quanto è autoadesiva, come bisognava fare prima dell'emissione dei contrassegni telematici.

•  Il costo della marca da bollo è deducibile, ovviamente, dal reddito del del Professionista Medico ai sensi dell’articolo 99 del T.U.I.R. vigente attraverso la ricevuta d'acquisto rilasciata dai rivenditori autorizzati.


Prof. Francesco Paolo Cirillo
Professore a contratto Università degli Studi di Napoli "Parthenope"
Dottore Commercialista
Revisore Legale dei Conti

 
 

 
 

Web TV


Guest book
 


Sondaggi

Il nostro è un sito ... VIVO:
accendi le casse !
 

Previsioni del tempo a Napoli ?   Cerca nel sito
    
Aggiungimi tra i preferiti   Sceglimi come pagina iniziale
     
Calcola il tuo peso forma   Data presunta del parto
     
Per contattarci   Redazione Testata
     
Tempo libero
Barzellette mediche
 
Album fotografico
 
P O R T O B E L L O
.. il mercatino dell'usato
 
 
LINKS  UTILI
ASL Na 3 Sud Ordine Medici Napoli
FIMMG Ministero della Salute
A.I.F.A. Istituto Super. Sanità
Federfarma Regione Campania
 vai su
Tutti i loghi ed i marchi sono dei rispettivi proprietari.
Policy-Disclaimer

Webmaster dott. DE LIGUORO

© 2016 Powered by
DeLiWeb - 2006-2011