Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli (Reg. n° 32 del 30.3.11) - Direttore Responsabile: Francesco Paolo DE LIGUORO
 
... il portale della MediCoop VESEVO
HOME | Cooperativa |

Sindacato

|

M.M.G.

|

Videoguide

|

Web-TV

|

Tempo libero

|

Download


Archivio notizie
MediCoop VESEVO
ASL Na 3 Sud
Forum
Utilities
Album fotografico
Vecchio sito
Pubblicità
 
medicidiercolano.it: la nuova interfaccia grafica. Qual'é il tuo giudizio ?
Positivo
Preferivo l'altro
Negativo
Indifferente


Leggi i risultati
 
Cerca nel sito
 

Le rubriche

Prevenzione cardiovascolare
 
Angolo della dietetica
 
Meteo a Napoli
 
 
MediCoop VESEVO è su
 
Il Punto ....  
l'editoriale del Direttore
   
Il tuo indirizzo IP è 54.198.246.116
 


Calcola il Codice Fiscale
 
Links utili

F.I.M.M.G.

Ministero della Salute

Comune di Ercolano

E.N.P.A.M.

F.N.O.M.C.e O.

MediCoop VESEVO

Notizie ANSA

La Repubblica

Corriere della sera

La Gazzetta dello sport

Meteo
 
Pubblicità
 
  Il PUNTO: l'editoriale del Direttore Utenti online : 1071


Manuale semplificativo per la realizzazione del Disease Management del Diabete mellito con la Cartella Clinica Millewin

L'articolo 9 del nuovo Accordo Integrativo regionale - il Disease Management del Diabete mellito - ha sottolineato come in Campania a fronte di una prevalenza nazionale del 4,9%, il diabete si assesti su una prevalenza del 6% con percentuali che raggiungono il 12 % con l'aumentare dell'età.
Che gli uomini muoiano più delle donne, anche questo è un dato assodato, ma lo stesso eccesso di peso, la sedentarietà, il basso livello di istruzione sono tutte espressioni della evidente diseguaglianza sociale che in Campania in particolare, vanno urgentemente corrette.

E' in questa logica che si va ad "incastrare" il Disease Management del Diabete mellito, che con la costruzione di un adeguato percorso diagnostico terapeutico, che dovrà essere attuato dai medici di Medicina Generale campani, mirerà al raggiungimento di obiettivi soddisfacenti, finalizzati a ridurre le complicanze del diabete e la stessa mortalità.

Per il raggiungimento di questi obiettivi, quest'oggi il Direttore con il suo "Punto", vuole gettare dalle pagine di questa Testata, le basi per realizzare un percorso diagnostico-terapeutico corretto, suggerendo a Tutti Voi alcuni passaggi indispensabili e "sussurrando" nelle orecchie alcuni trucchi informatici che consentiranno a tutti i nostri visitatori, alla fine di quest'anno, il raggiungimento dei faditici LAP (Livello Accettabile di Performance), che consentiranno tra l'altro il compenso di 30, 40 o 50 euro, a seconda che il punteggio LAP sia stato da 300 a 599, da 600 a 799 oppure da 800 a 1000.

Pertanto, con il supporto dei nostri docenti della Scuola di Formazione MediCoop VESEVO, quali Arturo Iarrobino e Mario Esposito, rivolgendomi ESCLUSIVAMENTE ai MMG che lavorano con il gestionale Cartella Clinica Millewin, dimostreremo a Tutti i nostri visitatori che se avranno la pazienza di giungere alla fine di questo articolo e di seguire pedissequamente quanto Vi andremo a suggerire, sicuramente alla fine condivideranno che l'apparente complessità della compilazione dei diversi allegati previsti dall'articolo 9, con un pò di "metodo" e con un buon software, si semplifica notevolmente e comporta una discreta riduzione di tempo, con un sicuro raggiungimento dei LAP, che in questi tempi di crisi "è cosa buona e giusta".

Pertanto, fatta questa necessaria premessa, voglio subito chiarire che la procedura che vado a suggerirvi verrà suddivisa in tre segmenti con tre rispettive Videoguida.

- nella prima Vi riassumerò come realizzare un Registro, indispensabile per raggruppare in un apposito elenco tutti i pazienti diabetici di tipo II che avrete arruolato e per i quali verrà applicato il Disease Management. Per questo primo step utilizzeremo MilleUtilità;

- nella seconda Vi suggerirò, invece, come realizzare dei Protocolli Diagnostici Terapeutici (PDT) che Vi consentiranno di creare degli "allert" ogni qual volta si aprirà la schermata di un paziente diabetico "arruolato" nel Disease Management". L' "allert" è finalizzato a ricordarvi che mancano diversi dati clinici per portare a completamento i vari allegati; in questa circostanza utilizzeremo Millewin.

- infine, nella terza ed ultima parte, anch'essa con relativa videoguida, Vi illustrerò come verificare i LAP raggiunti, grazie all'utilizzo del MilleAIR.

Pertanto, riavvolgiamo il nastro e cominciamo a comprendere ...

Come creare un REGISTRO

Il registro è una lista di pazienti che presentano caratteristiche comuni, ovvero costituisce un gruppo omogeneo di pazienti con la stessa patologia: nel nostro caso dobbiamo creare una lista di pazienti diabetici di tipo II da arruolare nella Gestione Integrata del Diabete.

Ribadiamo ancora una volta, che questi pazienti diabetici, rispettando i dettami dell'AIR, devono essere senza complicanze o con complicanze stabilizzate. Vanno ESCLUSI pertanto dall'elenco i pazienti affetti da diabete di tipo I, da diabete gestazionale, da diabete in gravidanza, da diabete in età giovanile sotto i 18 anni ed i pazienti con diabete secondario.

"Sotto voce" vi suggerisco anche di escludere dall'elenco quei pazienti che difficilmente frequentano il nostro ambulatorio e che individuabili da ciascun medico, già sappiamo apriori che non consentiranno il raggiungimento dei LAP in quanto pazienti "non responders" o comunque "non frequent attenders"; ovviamente questa è una decisione personale che ciascun medico prenderà sulla scorta delle proprie conoscenze, sempre dopo aver compilato l'elenco dei diabetici.
Comunque, a prescindere, è sempre opportuno "scremare" l'elenco anche per non superare le percentuali standard previste.

Fatta questa raccomandazione, vi ricordiamo che la realizzazione del Registro è fondamentale e propedeutica per il prosieguo del presente articolo, pertanto, aumentate il volume delle casse e seguite la prima VIDEOGUIDA.

Come realizzare un REGISTRO


Come realizzare un PROTOCOLLO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO (PDT)

Creato il Registro, il passo successivo è quello di realizzare il PDT.

Il PDT (Protocollo Diagnostico Terapeutico) è una funzionalità della cartella clinica Millewin particolarmente innovativa, che consente di essere personalizzata sulla base delle proprie esigenze; in esso possono confluire numerose richieste di accertamenti, che poi andranno attivati, che torneranno indispensabili nella Gestione Integrata del Diabete mellito di tipo II.

Il vantaggio "pratico" del PDT è che ogni qual volta si apre la schermata di un paziente diabetico arruolato nel Disease Management, il programma ci avvertirà se e quali accertamenti necessari devono essere ancora richiesti e/o refertati.

Volendo "ottimizzare" in un elenco gli accertamenti necessari per creare un utile PDT, personalmente li ho suddivisi in due gruppi, ovvero accertamenti "indispensabili", ovvero da richiedere SEMPRE al nostro paziente diabetico per raggiungere il LAP ed accertamenti "utili".
Eccoli, comunque, così schematizzati:

Gli accertamenti 
INDISPENSABILI ai fini del LAP sono:

- Emoglobina glicosilata

- Profilo lipidico: colesterolo, trigliceridi, HDL e LDL (va sempre ricordato che Millewin una volta inserito i valori del colesterolo, trigliceridi ed HDL, calcola automaticamente l'LDL)

- Pressione arteriosa

- B.M.I. (lo si ottiene automaticamente inserendo peso ed altezza del paziente)

- Circonferenza vita (dotatevi di un buon metro)

- Microalbuminuria

- Creatininemia

Invece, gli accertamenti
UTILI, necessari per il completamento della scheda individuale, dal momento che vanno digitati uno alla volta, così come previsto dal gestionale Millewin, li ho raggruppati in un acronimo che sono certo verrà memorizzato da ciascun Collega.

L'acronimo, me lo ha ispirato l'attore Lino Banfi, che immaginato nei panni di un MMG che vuole raggiungere i LAP e deve necessariamente compilare i diversi allegati, essendo "incazzato nero" perché non sa da dove partire, si pone questa banale domanda: che c'é DAFERE ?

Ebbene, eccoVi la risposta: dal menu accertamenti vanno "digitati" i seguenti esami

- Diabete: danni ad organo bersaglio
- Automonitoraggio diabete
- Fondo oculare
- Educazione diabete
- Rischio cardiovascolare % a 10 anni
- Eo: piede diabetico


Chiariamo subito che le diverse diciture che compongono il DAFERE devono essere tutte digitate nel campo "accertamenti" così come è indicato, facendo attenzione a NON utilizzare voci similari, dal momento che SOLO quelle indicate nel nostro "DAFERE" andranno a riempire i campi degli allegati mediante la cartella clinica Millewin.

Comunque, una volta digitate singolarmente le diverse voci, volta per volta si apriranno delle diverse schermate che necessiteranno l'apposizione dei diversi "flag" a seconda del paziente in esame.

Fatto questo, posso garantirvi che il 90 % del lavoro è stato completato.

Comunque , anche per questa circostanza abbiamo realizzato una sintetica videoguida, che vi invito a visionare.

Come realizzare un PDT


Come verificare se abbiamo raggiunto i LAP

Il più è fatto: se avete avuto la pazienza di seguire i nostri suggerimenti, i LAP dovrebbero essere stati raggiunti, pertanto possiamo verificare tutto ciò.

Per quest'ultimo passaggio, il software necessario è il MilleAIR, che verrà aperto sempre da Millewin, dal menu "Scambio Dati": dovremo cliccare su "Genera Report" della prima voce "Disease Management del Diabete mellito". Fate attenzione a NON cliccare su "Scheda diabetologica", presente al secondo rigo, che tratta la reportistica che andrà affrontata in un'altra circostanza.

Dopo qualche minuto, a seconda della velocità del vostro processore e del numero di pazienti arruolati, si aprirà l'elenco dei vostri pazienti diabetici arruolati; dovremo cliccare in alto sul menu "Indicatori" ed a questo punto si aprirà una schermata nella quale sono specificate le percentuali richieste e quelle raggiunte per ciascun indicatore.

Le diverse percentuali ottenute espressione degli obiettivi raggiunti, leggibili nell'ultima colonna di destra andranno riportate nella Dichiarazione Sostitutiva di certificazione (Allegato C ), riga per riga. Nello stesso allegato C, in fondo alla pagina, andrà riportato anche la somma totale del LAP raggiunto.

Insomma, apparentemente un lavoraccio, ma se avremo utilizzato il metodo propostovi, probabilmente "imprecherete" un pò meno e sicuramente vi porterete a casa il frutto del vostro lavoro, ovvero come già specificato 30 euro per un punteggio LAP da 300 a 599, 40 euro per un punteggio da 600 a 799, infine 50 euro se il LAP raggiunto oscilla da 800 a 1000.

Ovviamente anche per questo passaggio ho predisposto un'apposita VIDEOGUIDA.

Come verificare i LAP


Prima però di congedarmi e ringraziare la nostra Scuola di Formazione per il supporto fornitomi per la realizzazione di questo "Punto", nel salutare Tutti i nostri visitatori e sperando che questo "manuale" sia utilizzato da tanti, voglio raccomandarmi ancora una volta ai webmaster dei diversi siti che trattano tematica medica, ricordando loro che è nostro interesse e sommo piacere la divulgazione del nostro lavoro a quanti più Colleghi possibili, anche perché è impensabile ed inutile chiudere nella blindatura di un Area Riservata un manuale che può risultare utile a tanti MMG, sicuramente ottimi professionisti ma in qualche circostanza in lieve difficoltà con le procedure informatiche.
Però è indispensabile che l'amplificazione, totale o parziale, di un messaggio che può risultare utile alla Categoria, preveda la correttezza intellettuale della "CITAZIONE DELLA FONTE" e pertanto siamo certi che chi riterrà utile divulgare ai propri lettori un tale lavoro, onorerà tale impegno.

Grazie per l'attenzione e buon lavoro a Tutti

Francesco Paolo DE LIGUORO
Direttore della Testata Giornalistica


Come creare un REGISTRO

Come creare un PDT

Come verificare i LAP
 
Archivio "Il PUNTO"
 
 
Il nostro è un sito ... VIVO:
accendi le casse !
 

Previsioni del tempo a Napoli ?   Cerca nel sito
    
Aggiungimi tra i preferiti   Sceglimi come pagina iniziale
     
Calcola il tuo peso forma   Data presunta del parto
     
Per contattarci   Redazione Testata
     
Tempo libero
Barzellette mediche
 
Album fotografico
 
P O R T O B E L L O
.. il mercatino dell'usato
 
 
LINKS  UTILI
ASL Na 3 Sud Ordine Medici Napoli
FIMMG Ministero della Salute
A.I.F.A. Istituto Super. Sanità
Federfarma Regione Campania
 vai su
Tutti i loghi ed i marchi sono dei rispettivi proprietari.
Policy-Disclaimer

Webmaster dott. DE LIGUORO

© 2016 Powered by
DeLiWeb - 2006-2011