Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli (Reg. n° 32 del 30.3.11) - Direttore Responsabile: Francesco Paolo DE LIGUORO
 
... il portale della MediCoop VESEVO
HOME | Cooperativa |

Sindacato

|

M.M.G.

|

Videoguide

|

Web-TV

|

Tempo libero

|

Download


Archivio notizie
MediCoop VESEVO
ASL Na 3 Sud
Forum
Utilities
Album fotografico
Vecchio sito
Pubblicità
 
medicidiercolano.it: la nuova interfaccia grafica. Qual'é il tuo giudizio ?
Positivo
Preferivo l'altro
Negativo
Indifferente


Leggi i risultati
 
Cerca nel sito
 

Le rubriche

Prevenzione cardiovascolare
 
Angolo della dietetica
 
Meteo a Napoli
 
 
MediCoop VESEVO è su
 
Il Punto ....  
l'editoriale del Direttore
   
Il tuo indirizzo IP è 54.167.253.186
 


Calcola il Codice Fiscale
 
Links utili

F.I.M.M.G.

Ministero della Salute

Comune di Ercolano

E.N.P.A.M.

F.N.O.M.C.e O.

MediCoop VESEVO

Notizie ANSA

La Repubblica

Corriere della sera

La Gazzetta dello sport

Meteo
 
  IL PUNTO - l'editoriale del Direttore Utenti online : 977

IL PUNTO :    Quando il pressappochismo fa da padrona !!!

Abbiamo riportato nei giorni scorsi su questa Testata Giornalistica la notizia della firma del Protocollo di Intesa tra le OO.SS. e la Regione Campania sull'avvio del protocollo d'intesa che porterà alla ricetta dematerializzata. E fin quì tutto giusto, dopotutto facendo seguito a quanto sancito dal Decreto Ministeriale del 21/2/2011, anche noi MMG campani abbiamo la necessità di allinearci a questa procedura di ammodernamento che ha il vantaggio di consentire un controllo della spesa più facile ed accurato, con una tempistica certamente più breve rispetto ai sistemi tradizionali di elaborazione delle ricette ed ad una notevole riduzione dei costi per la spesa dei ricettari.
Inoltre, personalmente ne sono certo, all'inizio la dematerializzazione creerà tantissimi disagi agli operatori sanitari siano essi medici e/o farmacisti, nonché perplessità per i pazienti stessi, ma poi come sempre accade in queste circostanze (certificato di malattia telematica docet !) con il trascorrere di qualche mese troveremo utilissima questa procedura e ci rimprovereremo di essere migrati alla dematerializzazione con notevole ritardo.

Però, ciò che personalmente mi sconvolge, ed utilizzo volutamente questo verbo transitivo, "sconvolgere", è la superficialità, se non addirittura pressappochismo con la quale si ritiene attuare una procedura di dematerializzazione della ricetta, in tempi così rapidi, con l'estate per lo mezzo, dimenticando che la procedura di "ammodernamento" dei gestionali, è particolarmente complessa ed è improponibile entro il 30 settembre.

Come si fa a dimenticare che fra poche settimane gli ambulatori si "affolleranno" di sostituti, le Software House giustamente chiuderanno parzialmente i battenti, i Call Center di assistenza saranno ridotti al lumicino, nessuno di noi è o sarà disponibile ad effettuare corsi di aggiornamento informatico in piena estate, ed in tutto questo scenario così poco rassicurante, si ha la pretesa che si possa partire con la ricetta dematerializzata entro il 30 settembre.

Evidentemente in molti, oserei dire in troppi, in Regione Campania masticano troppo poco di informatica.

Ma conoscete un pochino quali sono i passaggi da effettuare per ipotizzare l'invio regolare delle ricette dematerializzate, che poi diciamoci la verità, almeno in questa fase iniziale di dematerializzata ha ben poco, dal momento che ogni MMG dovrà dotarsi di due stampanti o di una stampante a doppio cassetto nella quale dovranno essere inseriti rispettivamente i classici fogli rossi delle ricette SSN, per la stampa della diagnostica (accertamenti e richieste specialistiche) e di alcune categorie di farmaci non dematerializzabili per i quali vige l’obbligo della prescrizione su ricetta rossa (ossigeno, farmaci stupefacenti e sostanze psicotrope e farmaci DPC) e degli "anonimi" fogli bianchi, formato A5 (ovvero un normale foglio A4 diviso a metà), che dovremo comprare noi, sul quale andrà stampato il "promemoria" del farmaco prescritto da consegnare obbligatoriamente al paziente ? (vedi fac-simile a sinistra)

E credete che trasformare il proprio gestionale, qualunque esso sia, Millewin, Phronesis, KappaMed, Profim, ecc. ecc. con un normale aggiornamento, un banale "setup" sia sufficiente per garantire l'invio? Poveri illusi !

E poi sono pronte le farmacie con i loro software per raccogliere le prescrizioni ?

Ma la procedura che andremo ad incontrare è chiara a tutti ?
Probabilmente NO ! Allora è la volta buona di fare un pò di chiarezza:

Attualmente i MMG stanno "inviando" le ricette al MEF per consentirne la congruità delle prescrizioni e la verifica dei volumi prescrittivi; ma con la procedura della "ricetta dematerializzata", che all'inizio riguarderà solo le prescrizioni dei farmaci e comporterà anche la stampa di un promemoria, allorquando il sistema sarà entrato a regime (in un futuro prossimo o remoto ???) il cartaceo verrà completamente eliminato.

In pratica, con la ricetta dematerializzata il medico prescrittore redige un documento in modalità informatica tramite un software gestionale provvisto di numerazione univoca (NRE = Numero Ricetta Elettronica) fornito dal SAC (Sistema di Accoglienza Centrale), e questo documento viene reso disponibile alle strutture (in questa prima fase solo le Farmacie) per l'erogazione di quanto prescritto.

Ovviamente il solo MMG è autorizzato all'invio ed alla stampa delle prescrizioni, mentre il personale di studio sarà costretto ad inviare al computer del medico solo una "proposta di prescrizione" che poi dovrà essere sottoposta alla validazione del medico stesso che innesca il processo di invio al SAC e contestuale stampa del promemoria su carta bianca.

Pertanto, nelle prove effettuate con la Cartella Clinica Millewin, ogni singola ricetta preparata dal collaboratore di studio deve essere flaggata dal MMG prima di essere inviata al SAC. Effettuato poi l'invio, il MMG riceve dal SAC il numero di ricetta elettronica, il codice di autenticazione e la stampa-promemoria su foglio di carta bianca che potrà essere finalmente consegnata al paziente.

E se il sistema non funziona ?

SO CAVOLI AMARI !

Faccio presente che il time-out (termine che in questi giorni di Mondiale va molto di moda) stabilito dal Ministero Economia e Finanza per l'invio della ricetta è di un massimo di 8 secondi, ovvero entro questo periodo la ricetta deve "per forza" partire, pena l'esito negativo di verifica del SAC. Come è intuibile, e non credo di essere Albert Einstein, 8 secondi a mio avviso, con queste linee ADSL che sono veloci solo negli spot televisivi, rappresentano un intervallo di tempo assolutamente non sostenibile per un ambulatorio di Medicina Generale.

E poi lor signori si sono posti il problema dei medici di Continuità assistenziale: cosa é previsto per questi presidi con annessi sostituti e reperibili ? Mah !

Ed in caso di crash del sistema si potrà procedere alla stampa normale delle ricette ...? e con i farmacisti se i codici a barre non vengono letti (criticità legata alla qualità della carta e/o di stampanti e toner...) che cosa succederà, un andirivieni di assistiti tra studi medici e farmacie...? o i farmacisti prenderanno la palla al balzo per richiedere le normali ricette SSN ?

Insomma, qualcuno in regione Campania sta pensando a queste molteplici problematiche visto che l'estate è arrivata?

POVERI NOI !!! Capisco l'ottimismo, ma talora si rischia la superficialità e se il pressappochismo la fa da padrona, si rischia che ancora una volta in Campania si parta come un'armata Brancaleone, dove ognuno si comporta come meglio ritiene opportuno e dove il paziente "esalta" o "denigra" il medico prescrittore di ricette dematerializzate a seconda delle proprie convenienze, ed il tutto alla faccia della Legge 17 dicembre 2012, n. 221 nella quale all'art. 13-comma 1 viene sancito che le Regioni e le Province Autonome devono provvedere alla graduale sostituzione delle prescrizioni in formato cartaceo con equivalenti in formato elettronico, in percentuali che, in ogni caso, non sarebbero dovute risultare inferiori al 60 percento nel 2013, all'80 percento nel 2014 e al 90 percento nel 2015.

Dopotutto, chi come il sottoscritto, che da sempre mastica un pò di informatica ed ha avuto un ruolo riconosciuto di alfa o betatester su più applicativi, vi può garantire che l'aggiornamento del gestionale, avendolo già effettuato, assolutamente non è così semplice, o forse lo sarà per qualcuno, ma è sicuramente diverso da macchina a macchina e da sistema operativo a sistema operativo.

Per la maggior parte dei MMG, purtroppo per le Software House, sarà indispensabile almeno una teleassistenza per rendere ottimale la procedura e questa procedura dovrà essere effettuata su TUTTE le macchine in possesso del medico prescrittore, per non parlare poi se questi opera da solo o in Rete o in Gruppo. Infine, sarà indispensabile una verifica sui computer stessi presenti nei diversi ambulatori, per comprendere se questi sono adeguati all'aggiornamento o se ci si trova di fronte a macchine antidiluviane, con processori che a Napoli definiremmo "ro' Cipp' 'a Furcella", nella quale l'aggiornamento non sarà assolutamente attuabile.

Pertanto, dal momento che per portare il Sistema a regime ci vogliono a mio modesto avviso almeno cinque-sei mesi effettivi, sarebbe stato opportuno prima di ipotizzare la data del 30 settembre, coinvolgere nei tavoli tecnici anche qualche personaggio con maggiore dimestichezza con l'informatica, ma forse anche in questa circostanza .... chiediamo troppo !

Comunque ne sono certo, anche in questa occasione, tanto per non perdere una sana abitudine, la proroga è dietro l'angolo ....... se no la vedo dura !

Il Direttore della Testata Giornalistica
Francesco Paolo DE LIGUORO

 
Archivio "Il PUNTO"
 




Guest book
 


Sondaggii

Il nostro è un sito ... VIVO:
accendi le casse !
 

Previsioni del tempo a Napoli ?   Cerca nel sito
    
Aggiungimi tra i preferiti   Sceglimi come pagina iniziale
     
Calcola il tuo peso forma   Data presunta del parto
     
Per contattarci   Redazione Testata
     
Tempo libero
Barzellette mediche
 
Album fotografico
 
P O R T O B E L L O
.. il mercatino dell'usato
 
 
LINKS  UTILI
ASL Na 3 Sud Ordine Medici Napoli
FIMMG Ministero della Salute
A.I.F.A. Istituto Super. Sanità
Federfarma Regione Campania
 vai su
Tutti i loghi ed i marchi sono dei rispettivi proprietari.
Policy-Disclaimer

Webmaster dott. DE LIGUORO

© 2016 Powered by
DeLiWeb - 2006-2011