Il nostro Vesuvio

 

  Area Riservata

Login
Per registrarsi  >>>
 

Notizie Distretto

Ercolano
Torre del Greco

Che tempo a Napoli ?



Notiziari
  WEB - TV  


Occhio alla Professione



Videoguide

Il punto

L'eccessivo carico di competenze e la burocratizzazione del proprio lavoro allontana sempre più il medico dal proprio assistito ........


www.medicidiercolano.it
2 anni di successi


 Il tuo indirizo IP è 54.198.108.19


Per interagire con noi entra nel

FORUM

 Partecipa al nostro forum facendo e rispondendo alle domande di carattere sanitario.

Sceglimi come pagina iniziale


Aggiungici
tra i preferiti

SONDAGGI

1) Secondo te è giusto che i farmaci siano venduti nei supermercati ?

2) Come si può ridurre secondo te la spesa sanitaria in Campania ?

3) Cosa ti tiene lontano dallo studio del medico ?



Tempo Libero



Pillola poetica


Album fotografico

 

Previsioni del tempo


Cosa occorre per migliorare il sito?
Mi sono vaccinato e la consiglio senza problemi ai pazienti a rischio
Non mi sono vaccinato, ma la consiglio ai miei pazienti a rischio
La consiglio ai miei pazienti, ma ho qualche perplessità
Non la consiglio poiché ho molte perplessità
Per il momento sono indeciso




Medici interessati alle sostituzione per la Medicina di Base

Iscrivetevi nel nostro database, sarete contattati


Logo


vai su
 

 

Il Punto !
Considerazioni, riflessioni, osservazioni, meditazioni, pensieri ed ......... ancor di più, inerenti la sfera medica.
Per pubblicare il Vostro PUNTO di vista ......... scriveteci 

 
Il Punto

L'odierno PUNTO, tratta di una tematica poco evidenziata ma che dai riscontri di questi giorni e dagli incontri avuti con tanti Colleghi di Medicina Generale , ho verificato essere "a cuore" da diversi medici, che si accingono a "partire" definitivamente con le certificazioni di malattia telematica, così come previsto dal decreto Brunetta, salvo le probabili proroghe all'Italiana dell'ultima ora.
La nostra considerazione prende spunto dalla circolare Inps n. 60 del 16 aprile 2010 avente per oggetto la "Trasmissione telematica delle certificazioni di malattia all'Inps. Aspetti organizzativi e prime istruzioni operative".

A pochi giorni dalla messa a regime del sistema delle certificazioni telematiche, appare chiaro a molti che l'unica apprensione è rivolta all'indubbia criticità talora mostrata dal Sistema e dal fatto che non tutti gli Ospedali, le Guardie Mediche, ecc. ecc. sono dotate di computer per l'invio dei certificati o dalle difficoltà mostrate anche dai Call Center : tutte cose giustissime e che non sto quì a considerare, anzi condivido con tutti Voi.
Il Punto odierno invece vuole analizzare un altro aspetto, trascurato da tanti, sindacati in primis: quello dei costi aggiuntivi per i medici di Medicina Generale.

Veniamo al fatto:
al punto 2, comma 1 della circolare INPS del 16 aprile 2010 viene esplicitato che tra i compiti del medico curante per la certificazione di malattia telematica è previsto obbligatoriamente che il medico inserisca i seguenti dati per l'invio del certificato:

codice fiscale del lavoratore;
residenza o domicilio abituale;
eventuale domicilio di reperibilità durante la malattia;
codice di diagnosi, mediante l’utilizzo del codice nosologico ICD9-CM, che sostituisce o si aggiunge alle note di diagnosi;
data di dichiarato inizio malattia, data di rilascio del certificato, data di presunta fine malattia nonché, nei casi di accertamento successivo al primo, di prosecuzione o ricaduta della malattia;
modalità ambulatoriale o domiciliare della visita eseguita.


Sempre nello stesso comunicato è altresì previsto che il medico curante, alla restituzione del numero di certificato, rilasci al lavoratore copia cartacea: a) dell'attestato di malattia per il datore di lavoro, privo di diagnosi; e b)  del certificato di malattia per l'assistito che contiene i dati della diagnosi e/o il codice nosologico.

Va però sottolineato che nella stessa circolare, sempre nello stesso punto 2.1 è però chiaramente esplicitato che in caso di impossibilità per il medico di stampare la certificazione, lo stesso comunicherà al lavoratore, il numero del certificato, attribuito dopo il controllo e l'accettazione dei dati trasmessi. Tale numerazione, potrà essere utilizzata dal lavoratore per ricercare, visualizzare e stampare il proprio attestato direttamente dal sito Internet dell'Istituto.

Inoltre sempre nello stesso comunicato al punto 2. comma 3, viene ulteriormente esplicitato che " l’Inps mette a disposizione dei lavoratori il servizio di consultazione e stampa dei dati relativi ai propri certificati di malattia inviati telematicamente dal medico curante".

In pratica, da un'attenta lettura tra le righe del Comunicato si può interpretare che è pur vero che la certificazione telematica è obbligatoria, e su questo non ci piove, ma non è affatto obbligatoria la stampa del certificato, laddove il medico è impossibilitato a stampare lo stesso. 
Pertanto, dal momento che la carta ed i toner per la stampa sono a carico nostro, dovrà essere chiaro a Tutti, prima della messa a regime del sistema di certificazione telematica, che se al lavoratore ammalato dovrà essere rilasciata obbligatoriamente la certificazione online, questa dovrà essere SEMPRE GRATUITA, ma la stessa dovrà avvenire per via telematica: quindi inoltrata all'ammalato per email o copiata su supporto mobile tipo penna USB, per intenderci, ma non necessariamente stampata.
Se il lavoratore dovesse pretendere la stampa del certificato, a mio avviso, questa dovrà SEMPRE avere un costo, anche "SIMBOLICO", di uno, due, ... tre euro ma, sempre avere un costo ! Dopotutto carta e toner ce li mettiamo noi e non ce li rimborsa nessuno, almeno fino a prova contraria !
E' troppo comodo obbligare "per Legge" un sanitario a certificare telematicamente, ma i costi chi li copre ?
E' fin troppo evidente che non stiamo a sottolineare una stampa occasionale, ci mancherebbe, ma contestiamo la gratuità della messa a regime di un sistema che ci accompagnerà negli anni e che per noi comporterà un'inevitabile aggravio nei costi di gestione di un ambulatorio.
Allora sapete che vi dico: la certificazione è telematica ? ed allora telematica sia !!!

Purtroppo, sull'argomento NESSUNA fonte, sindacale e non,  ha preso posizione. Tutti stanno a sottolineare la criticità del Sistema, la farraginosità in talune circostante, l'avvio delle sanzioni, e bla ...bla ..  bla, tutte cose giuste e che vanno affrontate nelle opportune sedi, ma dei costi aggiunti nessuno ne parla ?.
In fin dei conti, tutte queste grosse difficoltà ad inviare un certificato telematico, talora anche  esasperate, a mio modesto avviso non ci sono. E' pur vero che talora il sistema è andato in "tilt" per qualche ora, ma c'è da dire che se ci annotiamo la certificazione di malattia su di un foglietto e poi la inviamo in un secondo momento dallo studio se non addirittura da casa, e la trasmettiamo per email al paziente, dove sta la difficoltà ?
Mi sa che vogliamo discutere del sesso degli Angeli.
Personalmente ciò che non tollero è che nessuno sottolinea, che questo servizio costituisce un ulteriore aggravio dei costi per i medici di Medicina Generale proiettato nel tempo.
Gradirei invece che si aprisse un dibattito sull'argomento.
E' a Vostra disposizione il nostro FORUM: fatevi sentire, esprimete la Vostre osservazioni e le giuste critiche a questo "Punto" di vista.
Almeno per ora, siamo ancora in Democrazia e le opinioni difformi sono legittime.
Comunque, prima di concludere questo punto odierno, vorrei però sottoporre a tutti nostri affezionati lettori giornalieri la mia amara considerazione, ovvero:
i gestori telefonici guadagnano di più con l'obbligatorietà dell'ADSL negli studi medici, lo Stato risparmia, l'INPS risparmia,  le Aziende risparmiano, il lavoratore risparmia evitando le raccomandate all'INPS, le file agli sportelli, ecc. ecc., ma  il "citrullo" (traduco per i nostri lettori non napoletani: "il cetriolo") a chi va ?

Porca miseria .... mi viene un dubbio !!!

Ahiii ........

by Webmaster

 
 
Pubblicità
Pubblicità
 
 
vai su
 
 
Utenti online : 1443
Pubblicità



Accreditato Hon Code

Cerca nel sito

Per contattarci

Firmate il nostro "libro degli ospiti"


GUESTBOOK


Occhio alla Professione


Codice Fiscale


PORTOBELLO
mercatino dell'usato

 
Links


F.I.M.M.G.

Ministero della Salute

Comune di Ercolano

E.N.P.A.M.

F.N.O.M.C.e O.

MediCoop VESEVO

Notizie ANSA

La Repubblica

Corriere della sera

La Gazzetta dello sport

Meteo


Pubblicità

 

Medicina in Rete

nome utente:

password:




Utenti non registrati

Album fotografico



Ascolta la radio
  Radio Capital         
  Radio Deejay         
  Radio Italia             
  Radio Marte           
  Radio MonteCarlo  
  Radio M20             
  Radio RDS             
  Radio Subasio       
  Radio KissKiss      
  Radio Digital radio  
  Radio 105              

Per la radio e la TV è necessaria una connessione
ADSL

TV on line
  La 7                       
  Deejay TV             
  Bloomberg             
  Magic TV               
  TV Parma              
  Repubblica            
 
----  TV  ESTERE -----
  Channel 125          
  Mania TV               
  Radio Digital radio  
  RTL                        
  NASA                    
  Taru                       
  Byu                        
  Kukak TV                

Il Punto
Editoriale del Webmaster

Per contattarci


 


vai su

Tutti i loghi ed i marchi sono dei rispettivi proprietari.
Policy-Disclaimer

Home Page | Medicina Generale | Dica 33 | Farmacie di turno
Cooperativa "Vesevo" | Area Sindacale | Archivio | Tempo Libero | Download

Sito aggiornato il  



Webmaster dott. DE LIGUORO

© 2010 Powered by
 
DeLiWeb - 2007