Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli (Reg. n° 32 del 30.3.11) - Direttore Responsabile: Francesco Paolo DE LIGUORO
 
... il portale della MediCoop VESEVO
| | | | | | |

Archivio notizie
MediCoop VESEVO
ASL Na 3 Sud
Forum
Utilities
Album fotografico
Vecchio sito
Pubblicità
 
 

Le rubriche

 
 
 
MediCoop VESEVO è su
 
   
Il tuo indirizzo IP è 54.146.50.80
 
 
 
  Le Rubriche Utenti online : 1682



Note di farmacoeconomia
e
percorsi diagnostico-terapeutici

 

Percorsi diagnostico-terapeutici (PDT) di antibioticoterapia: FARINGOTONSILLITE

La necessità di condividere dei percorsi diagnostici terapeutici nella terapia antibiotica è dettata dall’esigenza, peraltro già ampiamente discussa nel precedente articolo, di razionalizzare l'uso degli antimicrobici, prevalentemente per evitare l'insorgenza di antibiotico resistenza che sta divenendo un fenomeno molto preoccupante nella nostra Società, tanto da far paventare agli studiosi di farmacoepidemiologia più pessimisti, un futuro catastrofico da era "pre-antibiotica" quando si moriva facilmente per banali infezioni batteriche. Pertanto, cari Colleghi, lungi da contestare o influenzare le scelte professionali dei singoli professionisti, lo scopo di questi scritti è quello di indurre uno stimolo ad una prescrizione più critica e consapevole.

A questo punto mi sembra opportuno iniziare con le infezioni delle vie aeree superiori (Faringo-tonsilliti, otiti, sinusiti, laringiti, tracheiti e bronchiti acute, bronchiti croniche riacutizzate, broncopolmoniti e polmoniti, tubercolosi), che sono la seconda più frequente patologia domiciliare dopo l'ipertensione arteriosa, la principale causa di assenza dal lavoro o da scuola, la principale causa di prescrizione di antibiotici (raffreddore incluso!).

Le faringotonsilliti, sono tra le infezioni più frequenti dell'apparato respiratorio, a cui si ricorre, spesso impropriamente, all'uso o direi abuso degli antibiotici, talora sotto forma di automedicazione. Secondo i dati della letteratura internazionale le faringotonsilliti ad eziologia batterica rappresentano all’incirca il 30% del totale, il microorganismo più frequentemente coinvolto è lo streptococco β-emolitico (gruppo A 15%-30%, gruppo C-G 5-10%), gli altri batteri hanno un’incidenza < all’1%, le forme virali sono > al 60%. Tra questi agenti lo Streptococco beta-emolitico di gruppo A è l’unico ad avere rilevanza clinica a causa delle complicanze di cui può essere responsabile (reumatismo articolare acuto, glomerulonefrite acuta).

Pertanto, nella maggioranza dei casi (85%) la terapia antibiotica non è necessaria, peraltro è stato dimostrato che nei casi ad eziologia batterica, ritardare di alcuni giorni la terapia antibiotica, per valutare l'evoluzione clinica e/o per attendere la risposta del tampone faringeo, non modifica sostanzialmente la storia naturale della malattia, infatti recenti studi indicano che è sufficiente iniziare la terapia antibiotica entro nove giorni dall’esordio dei sintomi; in pratica, può essere attuata una strategia di vigile attesa di 2-3 giorni, in caso di sospetta eziologia batterica, in modo da valutare l’andamento dei sintomi.

Come orientamento diagnostico, risulta di grande utilità, soprattutto nei bambini, utilizzare il punteggio McIsaac che è quello più studiato e comunemente usato dai pediatri. Esso prevede un punteggio che va da 0 a 5. Vengono individuati 5 segni a cui, se positivi, va dato a ciascuno di essi il valore di 1:

1) temperatura ≥ 38°

2) assenza di tosse

3) adenopatia dolente laterocervicale anteriore

4) tumefazione o essudato tonsillare

5) età 3-14 anni.

In caso di punteggio 0 o 1 non si effettua nessun trattamento.

In caso di punteggio = 2 si ricorre al test rapido (RAD TEST) che si effettua tramite un tampone faringeo, utilizzando appositi Kit presenti in commercio e che danno risposte rapide sulla presenza o meno dello streptococco β-emoltico di gruppo A. I test maggiormente utilizzati dai pediatri sono quelli di II generazione, che si basano su metodiche immunoenzimatiche, anche se esistono test di III generazione con tecniche immunoottiche, più sensibili ma attualmente poco usati, perché più costosi e di esecuzione più laboriosa.

In questo caso se RAD positivo si passa all’antibioticoterapia, se negativo si utilizzano sintomatici.

In caso di punteggio McIsaac = 3-4 e RAD pos. si somministra l’antibiotico, se RAD neg. si richiede un esame colturale e si ricorre alla terapia antibiotica in caso di positività dello stesso. In caso di punteggio di Mc Isaac =5, la decisione viene affidata all’esperienza del medico, in ogni caso è utile effettuare sempre l’esame colturale, anche in caso di RAD neg., e dopo, in attesa della risposta, ricorrere alla terapia antibiotica (per il forte sospetto di presenza dello streptococco βemoltico di gruppo A).

Comunque, in caso di positività del tampone allo streptococco β-emoltico di gruppo A la maggior parte degli autori indica come antibiotici di prima scelta le penicilline (per il loro miglior rapporto costo/ beneficio) con un trattamento da protrarre per almeno 6 giorni. Diversi studi hanno dimostrato che l’ amoxicillina da sola o in associazione all’acido clavulanico, è l’antibiotico più efficace, sia sulla risoluzione dei sintomi, sia sulla capacità di eradicare il germe, inoltre sembra che le resistenze a questo antibiotico sia in Italia, che nel resto del mondo, siano inesistenti (NCCLS, 2002).

(amoxicillina/ Amoxicillina - Acido Clavulanico, al dosaggio di 50 mg/Kg/die in 2 somministrazioni die. Per gli adulti il dosaggio è 1gr/x2/die).
In caso di allergia all’amoxicillina è indicato un macrolide.

A conclusione passiamo all’analisi dei costi:
Il costo dell’amoxicillina, per un ciclo di 6 giorni di terapia, oscilla, secondo le varie formulazioni farmaceutiche, tra i 3/5 euro.

Il costo dell’associazione amoxicillina-acido clavulanico tra gli 8/9 euro.
Il costo della terapia con un macrolide, oscilla, secondo il tipo di macrolide utilizzato e secondo le varie formulazioni terapeutiche, tra i 6 ed i 30 euro.


(fema)

 
Altri capitoli sulle "Note di farmacoeconomia e percorsi diagnostico-terapeutici"
 

Il nostro è un sito ... VIVO:
accendi le casse !
 

 
    
 
     
 
     
 
     
Tempo libero
 
 
 
 
LINKS  UTILI
 vai su
Webmaster dott. DE LIGUORO

© 2015 Powered by
DeLiWeb - 2006-2012